Montefalco
Umbria

Montefalco è situata in una posizione panoramica, dominante la pianura del Topino e del Clitunno. Per questa favorevole posizione è chiamata "la ringhiera dell'Umbria". In una Chiesa di Montefalco, secoli fa, avvenne una storia molto particolare. Un pellegrino era venuto da molto lontano per adorare le due Sante della Chiesa: Beata e Chiaretta (le cui spoglie erano - e sono - riposte in una tomba di vetro). Si era fatto molto tardi, così il prete diede ospitalità al pellegrino. La mattina seguente, quando il prete andò ad aprire la Chiesa, trovò il pellegrino accovacciato in una posizione di preghiera, il prete si avvicinò per svegliarlo, ma si accorse che era morto. Così decise di seppellirlo, visto anche che era privo di riconoscimenti. Il giorno seguente alla sepoltura, il prete trovò il pellegrino, morto, nella posizione di preghiera davanti alle due sante, lo ripose nella sua fossa, ma la storia si ripeté svariate volte, fin quando il prete decise di riporlo in una tomba di vetro proprio accanto a quella delle due Sante. Il corpo del pellegrino è rimasto intatto e, si racconta, che molti abbiano avuto grazie rivolgendosi a lui. Allora da allora la chiesa si è arricchita di un nuovo Santo a cui essere devoti.

MANIFESTAZIONI
Giorno Seguente alla Pasqua: Gara della Ciuccetta
1 giugno: San Fortunato, festa del santo patrono
17 agosto: Santa Chiara da Montefalco
19 agosto: "Fuga del Bove". La manifestazione folcloristica si svolge nel periodo dell'"Agosto montefalchese" e consiste nella sfida tra i quattro quartieri di San Bartolomeo, San Fortunato, San Francesco e Sant'Agostino, rievocazione del gioco popolare che si teneva nei giorni di Natale in epoca medioevale: atleti di ciascun quartiere accompagnano e guidano un toro lungo un percorso prefissato. Il quartiere vincente si aggiudica un palio.
Il quartiere di San Bartolomeo si compone delle frazioni di Turrita, Gallo, Cortignano, Fabbri, San Luca e Madonna della Stella e la parte del centro storico adiacente alla chiesa di San Bartolomeo.

CHIESA DI SAN FRANCESCO
Nella chiesa di San Francesco si possono ammirare una serie di affreschi, attribuiti a Benozzo Gozzoli, raffiguranti episodi della vita del santo.

RIEPILOGO EDIFICI RELIGIOSI
Chiese e altri edifici religiosi montefalchesi
Santuario Madonna della Stella :: Padri Passionisti
Santuario di Santa Chiara della Croce :: Monache Agostiniane
Chiesetta di Santa Lucia
Chiesa di San Leonardo.

MUSEI
Museo Civico di San Francesco.

DATI RIEPILOGATIVI

Popolazione Residente 5.820 (M 2.877, F 2.943)
Densità per Kmq: 83,9
Superficie: 69,34 Kmq

CAP 06036
Prefisso Telefonico 0742
Codice Istat 054030
Codice Catastale F492

Denominazione Abitanti montefalchesi
Santo Patrono San Fortunato
Festa Patronale primo giugno

Il Comune di Montefalco fa parte di:
Comunità Montana dei Monti Martano e Serano
Regione Agraria n. 11 - Colline di Montefalco
Movimento Cittaslow (rete internazionale delle città del buon vivere)
Club I Borghi più Belli d'Italia
Associazione Nazionale Città del Vino
Associazione Nazionale Città dell'Olio

Località e Frazioni di Montefalco
Casale, Cerrete, Fabbri, Fratta, Monte Pennino, Pietrauta, San Luca, Turrita

Comuni Confinanti
Bevagna, Castel Ritaldi, Foligno, Giano dell'Umbria, Gualdo Cattaneo, Trevi.

.
Cantina Le Cimate - Montefalco (PG)
AZIENDA AGRICOLA FONGOLI - MONTEFALCO (PG)